D-Backs pensa in grande con un potenziale nuovo campo da basebal

21/11/2019 0
I dettagli sono emersi su ciò che gli Arizona Diamondbacks vorrebbero in un nuovo progetto di ballpark, mostrando una visione audace di come il team potrebbe risolvere la sua situazione di struttura a lungo termine.
 
La proprietà di D-Backs sta valutando il futuro dell'organizzazione da quando ha raggiunto un accordo con la contea di Maricopa per cercare una nuova casa nel maggio 2018, un accordo che è venuto tra l'insoddisfazione per il modo in cui Chase Field era gestito e mantenuto. Da allora, l'organizzazione è stata in gran parte silenziosa su come sta procedendo con la sua pianificazione delle strutture, ma i dettagli scoperti in un rapporto della Repubblica dell'Arizona questa settimana delineano alcuni degli obiettivi che potrebbero far parte di qualsiasi nuovo piano di baseball.
 
La lista dei desideri per un nuovo campo da baseball, che è stata condivisa con i funzionari nel sobborgo di Henderson di Las Vegas lo scorso anno, richiede essenzialmente un campo da baseball a tetto retrattile costruito con un design più intimo di Chase Field e ancorare uno sviluppo tentacolare di uso misto. All'interno di quello sviluppo ci sarebbero servizi come negozi, ristoranti, uffici e unità abitative, oltre a una sala da concerto da 5.000 posti controllata dai D-Backs.
 
Dato che la lista dei desideri delinea un'ampia gamma per lo scopo del progetto - come 45-70 acri per lo sviluppo ad uso misto - sembra che le cifre potrebbero cambiare man mano che i negoziati si svolgono. Inoltre, vale la pena notare che la lista dei desideri in sé non equivale a un impegno a costruire un nuovo campo da baseball e che i D-Back non sono usciti e hanno respinto pubblicamente l'idea di un rinnovamento di Chase Field.
 
Tuttavia, qualsiasi rinnovamento di Chase Field avrebbe delle sfide da considerare. L'impronta tentacolare del campo da baseball è un notevole svantaggio e i D-Back dovrebbero trovare un modo per rendere la struttura più intima. Parte di tale strategia implicherebbe sicuramente il ridimensionamento della capacità di posti a sedere di Chase Field di 48.519 a favore di più spazi sociali / di gruppo, ma i D-Back hanno in particolare richiesto un nuovo ballpark con un ingombro leggermente inferiore rispetto a Chase Field, almeno 20 acri per un nuovo campo da baseball, rispetto all'impronta di Chase Field di circa 25 acri, e qualsiasi sforzo per ridimensionare l'attuale struttura richiederebbe probabilmente elaborate misure di costruzione, se possibile.
 
Inoltre, è discutibile se il team può mettere insieme abbastanza terra nell'area intorno a Chase Field per soddisfare la visione di un nuovo sviluppo. Sebbene ci sia il potenziale per il team di lavorare con alcuni terreni circostanti nel centro di Phoenix, uno sviluppo a uso misto incentrato su un Chase Field rinnovato sarebbe probabilmente completato su una scala molto più piccola rispetto all'estremità bassa della gamma delineata nei D-Backs ' Lista dei desideri.
 
Come notato, i D-Back hanno avuto conversazioni con i funzionari Henderson, che hanno lanciato un campo da baseball con tetto a scomparsa circondato da nuovi sviluppi. Tuttavia, tutte le indicazioni indicano che le conversazioni tra le due parti si sono interrotte e che i D-Back non stanno prendendo in considerazione alcuna apertura al di fuori dell'Arizona.
 
Rimanere nella Valle del Sole potrebbe essere praticabile, con East Valley forse un'opzione desiderabile. Il terreno è disponibile per un nuovo campo da baseball e un'area ad uso misto con facile accesso all'autostrada, e i D-Backs sono già partner della comunità indiana Salt River Pima-Maricopa su Salt River Fields a Talking Stick, la casa di allenamento primaverile del team, e forse la tribù sarebbe un partner disponibile in un campo da baseball MLB ad un certo livello.
 
Politicamente, ci sarebbero sfide per ottenere finanziamenti pubblici per un nuovo campo da baseball, soprattutto in considerazione di altri problemi relativi alle strutture nella Valle del Sole: la città di Phoenix ha già stanziato 150 milioni di dollari dal suo Fondo per impianti sportivi per rinnovare Talking Stick Resort Arena, sede di i NBA's Suns — e gli Arizona Coyote della NHL dovrebbero infine avviare una ricerca nell'arena sotto il nuovo proprietario di maggioranza Alex Meruelo. Tuttavia, la nozione di denaro pubblico in qualche forma non dovrebbe essere respinta del tutto, specialmente con la decisione della Corte Suprema dello stato all'inizio di quest'anno di sostenere la legalità dell'uso di un supplemento per il noleggio auto nelle contee di Maricopa e Pima per finanziare le strutture sportive.